SOS Tartarughe +39 338 4876614

Venerdì, 28 Settembre 2018 16:01

La stagione riproduttiva 2018: Toscana presente

Scritto da

Si è conclusa con l'indagine post schiusa del nido traslocato sulla spiaggia del Quercetano a Castiglioncello (LI) la stagione riproduttiva 2018.

Se qualche anno fa, precisamente nel 2013, quando cioè giunse la prima segnalazione della schiusa di un nido di tartaruga marina in Maremma, il mondo scientifico era un pò scettico sulla possibilità che esemplari di questa specie scegliessero come sito di deposizione le nostre spiagge, così a nord rispetto al loro consueto areale riproduttivo, e riteneva verosimile invece che tale evento fosse meramente casuale, oggi , a distanza di cinque anni, abbiamo la certezza che, seppure in misura inferiore rispetto a quanto avviene più a sud (Calabria, Sicilia, Campania), la scelta della Toscana non può essere un caso.

I nidi accertati infatti quest' anno sono stati ben quattro.

tartAmare ci ha creduto fin da subito ed ha investito in questi anni nella preparazione del proprio personale, composto da volontari esperti, seguendo ed organizzando corsi di formazione specifici, preparandosi ad attuare le procedure di monitoraggio e tutela dei nidi con il sostegno e sotto il coordinamento dell'Osservatorio Toscano della Biodiversità (Regione Toscana) e collaborando con tutte le associazioni ambientaliste e di categoria locali.

I risultati ottenuti, con numeri sorprendenti per la nostra regione, riflettendo un generale aumento del fenomeno in tutto il Mediterraneo ed in particolare una "settentrionalizzazione" di quest'ultimo, sono sicuramente frutto di un lavoro sinergico che ha coinvolto i vari partner dell'Osservatorio in una imponente campagna d'informazione e sensibilizzazione voluta e finanziata da Regione Toscana e di un maggiore sforzo di monitoraggio e pattugliamento delle spiagge da parte di tartAmare che si è concretizzato anche in giornate di divulgazione negli stabilimenti balneari, rivolti a turisti e cittadini, adulti e bambini, incontri tecnici nelle sedi delle amministrazioni comunali e degli Uffici Marittimi, eventi di sensibilizzazione per pescatori e diportisti e persino in un presidio fisso su spiaggia, un info point installato e mantenuto per tutta la stagione estiva in una delle più importanti spiagge della Maremma